Le spiagge

Arse dal sole e spesso protette e abbracciate da una profumatissima e variopinta vegetazione mediterranea che non teme la salsedine e i venti, le spiagge di Capoliveri sono tra le più belle e caratteristiche dell'intera Isola d'Elba. E, giova ricordalo, nella maggior parte dei casi accessibili e facilmente raggiungibili, trattandosi di realtà ben organizzate sotto il profilo dell'assistenza turistica.

Le spiagge più vicine agli appartamenti sono:

Spiaggia di Madonna delle Grazie

La spiaggia
La spiaggia
La spiaggia
La spiaggia

Caratteristiche: Prende il nome dal santuario che sorge nella fresca vallata che la forma, a circa un centinaio di metri da essa. Si tratta di una piccola cala che alterna un tratto principale a sabbia, uno a grosse ghiaie, separati da una bassa scogliera di tufo. Abbastanza riparata, tranne che dai venti sud-occidentali. E' frequentata e offre alcuni servizi, come bar e ristorante. E' presente inoltre una scuola sub. Accesso: Dagli appartamenti si raggiunge tramite la strada asfaltata (800mt) e ben segnalata, oppure da un piccolo sentiero che attraversa la valle circostante.

Spiaggia dei Peducelli

Spiaggia Peducelli
La spiaggia
Spiaggia Peducelli
La spiaggia
Spiaggia Peducelli
La spiaggia

Caratteristiche: Stretta e ghiaiosa, non molto lunga, si apre in una scogliera bassa ma rocciosa, che incombe alle sue spalle. Abbastanza riparata, tranne che dai venti sud-occidentali. E' poco frequentata e non offre alcun servizio. Accesso: Dagli appartamenti si raggiunge a piedi dalla strada che porta alla Madonna delle Grazie, deviando a sinistra su una sterrata, in prossimità di un residence. Nessuna possibilità di parcheggio e accesso alla spiaggia a piedi.

Spiaggia degli Stecchi

Spiaggia Stecchi
La spiaggia
Spiaggia Stecchi
La spiaggia
Spiaggia Stecchi
Il pontile
Spiaggia Stecchi
La strada per gli Stecchi

Caratteristiche: E' un tratto di costa tufacea e bassa in cui si aprono tre piccolissime cala ghiaia più o meno grossa. Quella propriamente detta è riparata da una baia di pochi metri quadrati, e protetta da un alto pontile di caricamento del minerale di una vicina cava oggi chiusa. Sul lato che guarda la Madonna delle Grazie si sono formate nella scogliera un paio di piscine naturali molto caratteristiche. Abbastanza riparate, tranne che dai venti sud-occidentali. Sono poco frequentate e non offrono alcun servizio Pare che il nome derivi dai tronchi di legno (detti appunto “stecchi” dai locali) adagiati sulla spiaggia dopo le burrasche. Accesso: Dagli appartamenti, arrivati alla spiaggia della Madonna delle Grazie, si prosegue a piedi per una stradina che si affaccia sulla scogliera, lungo la quale ci si può imbattere in altre piccole insenature. Giunti al termine della suddetta strada eccoci alla spiaggia degli Stecchi!